Tra il fascino trasognante della cinquecentesca piazza del Sedile, la maestosità della barocca via Ridola e l’accecante lucentezza di piazza Vittorio Veneto, il centro strorico di Matera rappresenta senza alcuna ombra di dubbio uno dei luoghi e delle mete più desiderate e più accattivanti in cui stabilirsi.

Proclamata Capitale della Cultura 2019, infatti, Matera rappresenta oggi uno dei più grandi patrimoni dell’umanità riconosciuti dall’Unesco e sede di emblemi storici e di bellezze architettoniche e cuturali uniche e di valore; proprio per tale motivazione, il capoluogo lucano è oggigiorno una meta sempre più importante e ricercata, e non solo da un punto di vista turistico: la sua bellezza, infatti, è fonte di particolare interesse anche da parte degli investitori immobiliari, principalmente concentrati nella zona storica della città.

Il centro storico di Matera, infatti, pullula di strutture architettoniche da sogno, grazie alla presenza dei celebri cosiddetti Sassi, un’area situata intorno e sul fondo di due solchi vallivi, ricca di edifici ed architetture rupestri formati nella roccia Murgia di Matera ed abitati fin dalla preistoria. Assieme ai Sassi, la Civita completa, poi, il fulcro preistorico della città, per lasciare spazio al centro storico post-medievale, oltre il quale si estende la contemporanea Matera.

Ma quali sono gli steps e quale l’iter migliore da svolgere per coloro che intendono investire o semplicemente stabilirsi nel centro storico di Matera, acquistando ivi un immobile? Di seguito analizzeremo passo per passo tutti gli aspetti, le strategie ed i consigli per l’acquisto di un immobile nel centro storico materano.

LA COMPRAVENDITA NEGLI ULTIMI ANNI

Sassi al tramonto

Stando a quanto riportato da fonti autorevoli, la compravendita di immobili nel territorio del materano è da pochi anni ripresa, dopo un lungo periodo di stasi dovuto principalmente alla grande recessione, favorendo così nuova competizione, ma anche nuove opportunità, crescendo di anno in anno di percentuali inaspettate ed incoraggianti. Ciò che più interessa all’acquirente sono, però, chiaramente i prezzi che si aggirano attorno alle costruzioni della zona, i quali ruotano mediamente intorno ai 1.700 euro al mq e crescono, invece, parecchio nella zona del centro storico.

Ed è proprio il centro storico, però, a catturare l’attenzione dei più ambiziosi investitori, i quali chiaramente prediligono la zona degli antichi Rioni Sassi, il cui immobile tipico è una grotta scavata nel tufo o i lamioni, con le loro ampie volte a botte. Queste tipologie di costruzioni rappresentano, difatti, l’apice della soddisfazione per un acquirente interessato. I prezzi di queste tipologie di strutture, chiaramente, sono più alti della media della città, e possono anche raggiungere picchi di 3000 o 4000 euro al mq, se rinnovate ed in buone condizioni.

RISTRUTTURAZIONE, UNA SOLUZIONE CHE NON DELUDE MAI

Guardando in faccia la realtà, è chiaro che una spesa del genere non è alla portata di tutti, ma esiste una “scappatoia”: la soluzione più intelligente e consigliata, se si intende investire in un immobile nel centro storico materano, è quella di optare per la ristrutturazione di edifici da mettere a punto o che necessitino di interventi, in modo da concludere l’acquisto ad un prezzo più basso della media, e di procedere poi con le dovute ristrutturazioni, spendendo – ma soprattutto investendo – una cifra di certo non indifferente, ma alla lunga piuttosto redditizia. I prezzi medi per le soluzioni da ristrutturare, infatti, difficilmente superano i 2000 euro al mq, con una ristrutturazione dal prezzo medio di 1500 al mq, che aumenterebbe il valore dell’immobile ad oltre 3000 euro al mq. Naturalmente, tutto sta poi al come sapervi guadagnare sull’operato, adattandola ed arredandola in modo accattivante e creativo; per saperne di più riguardo a come arredare il proprio immobile e renderlo più fascinoso, date un’occhiata a questo sito: https://www.casalive.it/lifestyle/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here